La presentazione del direttore artistico

La presentazione del direttore artistico

Nel 1943, il celebre direttore d’orchestra tedesco Wolfgang Sawallisch, a Lonigo con le truppe di occupazione, andava a suonare il pianoforte in una casa nobile del centro, duettando qualche volta con il violinista sfollato Edmondo Malanotte.

Capitava così di ascoltare lungo Via Roma l’eco di un improvviso di Schubert o una sonata di Beethoven. La musica per resistere all’orrore della guerra. Oh, la musica! Come nel tempo dello splendore rinascimentale leoniceno, con i concerti nelle ville dei Pisani, le feste in danza nei parchi, i suonatori di strada nell’affollato mercato cittadino. E ancora musica nell’Ottocento, tra i velluti rossi del Comunale e gli stucchi di Villa San Fermo. E oggi, in quest’angolo di entroterra vicentino protetto dai dolci Berici, che profuma già delle valli veronesi, la musica in questo Postounico: Lonigo.